Bambini Sponsorizzati

Bebè in arrivo, come preparo il suo guardaroba?

15023770_sQuando inizia l’ultimo trimestre di gravidanza, soprattutto se si tratta della prima, le future mamma iniziano a preparare il guardaroba per il proprio bebè. Oltre all’abbigliamento basilare ci sono alcuni complementi che vanno acquistati in anticipo, per non trovarsi sprovvisti all’ultimo momento.

Per avere dei riferimenti si chiede in genere consiglio all’amica, alla sorella/mamma o sul web. Spesso, dato che gestisco un blog dedicato alla gravidanza, mi trovo a leggere di acquisti folli che sarebbero sufficienti per 3 bimbi, e non per uno soltanto.

I neonati, soprattutto nei primi mesi, crescono a vista d’occhio e, considerando che si ricevono anche diversi vestitini in regalo alla nascita del bimbo, basta comprare il necessario quindi integrare con quello che serve, mano a mano che il bimbo cresce, o a seconda di particolari esigenze.

L’abbigliamento dei bambini, nei primi giorni di vita si compone di solo si alcuni elementi essenziali.

Solo per l’ospedale vi serviranno dai 3 ai 5 cambi composti da body tutine (intere o spezzate).e calzini Molti ospedali preferiscono magliette e pantaloncini per comodità di cambio, quindi informatevi al corso pre-parto o procuratevi le indicazioni attraverso le liste dei corredi richiesti dai singoli ospedali.

A seconda della stagione in cui partorirete procuratevi anche un paio di berrettini di cotone.

Quando sono così piccoli si sporcano parecchio, quindi non lesinate sui body. Prendetene almeno 6-7 taglia 1-3 mesi ma vedrete che nel giro poche settimane passerete alla taglia 3-6 mesi, sia perché a forza di lavarli un po’ rimpiccioliscono, e sia perché il vostro bimbo crescerà a vista d’occhio.

Finché sono così piccoli è bello sbizzarrirsi a vestirli con capi “coccolosi”. Approfittatene perché non appena inizieranno a manifestare il loro gusti saranno loro a dettare le regole anche in fase di vestiario J

Come accessori neonato sono indispensabili i bavaglini, i calzini, gli asciugamani per il bagnetto e il cambio, e ovviamente lenzuola, copertine e il necessario per gli spostamenti. Se partorite in estate avete dimezzato i vostri acquisti, se invece partorite nei mesi freddi o andate comunque verso alla stagione invernale, allora vi dovrete munire del necessario per gli spostamenti. Se usate la carrozzina , io ho trovato molto comodo e pratico il piumino a forma di sacco senza dover complicarmi la vita e infastidire e il bambino per infilare braccia e gambine nelle tutone imbottite, un’operazione che non piace a nessuno!

Per la notte so che stanno prendendo piede i sacchi nanna, io non li ho mai usati ma molte mamme ne sono soddisfatte.

Vi consiglio di lavare tutto l’abbigliamento acquistato, un lavaggio delicato magari con un disinfettante specifico. Evitate possibilmente di usare l’ammorbidente perché potrebbe causare allergie, essendo i capi a contatto 24 ore su 24 con la pelle delicata del bebè.

Ovviamente qui abbiamo parlato solo di guardaroba, ma c’è tutto un mondo che ruota attorno alla nascita di un bambino. Ed è bello informarsi per poi poter scegliere consapevolmente: cercate informazioni, opinioni e pareri, su cosa sia la scelta migliore tra fascia e/o carrozzina, pannolini usa e getta o lavabili, modalità e supporti per il bagnetto, prodotti per l’igiene del bambino. Scoprirete un mondo di novità e di nuove tendenze gran parte delle quali, fortunatamente, a favore del benessere del vostro piccolo. Felice nascita!
Image credit: nameinframe1 / 123RF Stock Photo